Sensibilità al glutine – trattamenti naturali per superarla

Trattamenti naturali per superarla

Pur manifestandosi con sintomi simili, la sensibilità al glutine è un disturbo completamente diverso dalla celiachia. La maggior parte delle persone che la sviluppano, infatti, non diventerà mai celiaca e anzi, in alcuni casi il disturbo può anche regredire fino a sparire completamente. A quel punto è addirittura possibile reintegrare il glutine nella dieta, con grande moderazione e, soprattutto, soltanto dopo che l’infiammazione alla mucosa intestinale sarà del tutto guarita.

I sintomi, si diceva, sono simili a quelli della celiachia, dell’allergia al grano o anche dell’intolleranza al lattosio. Si tratta principalmente di sintomi legati a stomaco e intestino: cattiva digestione, gonfiore addominale, stipsi o diarrea, reflusso gastroesofageo, ma può comportare anche disagi più generici, come mal di testa, ansia, depressione, insonnia o stanchezza cronica.

Trattandosi di un disturbo di tipo alimentare, esistono trattamenti naturali in grado di guarirla efficacemente.

Un primo passo per superare questa problematica in modo naturale è saper riconoscere tutti gli alimenti che contengono glutine (attenzione perché non tutti sono così ovvi) e imparare quali sono le valide alternative utilizzabili. Per esempio, al posto dei soliti farinacei, si può utilizzare alimenti gluten free come la quinoa, il miglio, il grano saraceno, l’arrowroot (una fecola tropicale), il riso e le patate. Al posto della farina tradizionale sono inoltre utilizzabili farina di mandorle o di cocco.

Altri accorgimenti naturali

Dopo aver eliminato il glutine dalla propria dieta, bisogna procedere con altri trattamenti naturali per superare il disturbo. Ad esempio incrementare il consumo di frutta e verdura, ricchi di nutrimenti essenziali. Largo anche alle proteine magre (pesce, legumi, carni bianche…), che aiutano la salute di cellule e muscoli. È bene poi integrare la dieta con enzimi digestivi (il DPP-IV può aiutare a ridurre la reazione al glutine); probiotici (le persone che osservano una dieta povera di glutine hanno spesso una minor quantità di batteri buoni nell’organismo); multivitamine (per riequilibrare eventuali carenze), soprattutto la vitamina D3, utile per la digestione.

E ancora, per fronteggiare e superare la sensibilità al glutine, altri rimedi naturali utili possono essere: lo yogurt, che aiuta la guarigione del tratto digestivo, l’olio di pesce, che contribuisce a dare sollievo dai sintomi gastrointestinali e infusi a base di equisentum, che riducono l’infiammazione del tratto digestivo.